Fiscalità internazionale

Fiscalità internazionale

Lo Studio presta attività di consulenza e assistenza a favore di primarie società e gruppi societari, investitori istituzionali ed altri soggetti nella risoluzione delle problematiche fiscali inerenti a fattispecie a carattere internazionale. In particolare lo Studio si occupa di problematiche fiscali concernenti il trattamento dei redditi derivanti da operazioni transnazionali, e l’applicabilità a tali fattispecie della normativa nazionale, nonché della normativa dell’Unione Europea, quali le direttive “Madre-Figlia” e “Interessi-Canoni”, e delle Convenzioni contro la doppia imposizione, assistendo i propri clienti nella difesa avverso le contestazioni relative all’insussistenza dei presupposti di applicazione di tale normativa, ed in particolare alla condizione dell’effettivo beneficiario, o il suo abuso.

Inoltre, lo Studio assiste la propria clientela nella definizione delle problematiche fiscali in materia di transfer pricing, sia mediante la negoziazione e conclusione di accordi preliminari con le amministrazioni finanziarie italiana ed estere, sia svolgendo l’attività di difesa, in sede giudiziale e stragiudiziale, ed anche avvalendosi di procedure amichevoli per l’eliminazione dei fenomeni di doppia imposizione internazionale, avverso le contestazioni in materia. Lo Studio ha sviluppato una consolidata esperienza nell’analisi delle problematiche fiscali connesse all’esercizio ed all’organizzazione su scala transnazionale dell’attività di impresa, quali fra l’altro l’insediamento di stabili organizzazioni, l’applicazione della disciplina CFC e le contestazioni di esterovestizione.

Lo Studio assiste persone fisiche, nella definizione, tanto in sede di consulenza, che di difesa avverso contestazioni, di problematiche relative alla residenza fiscale, nonché allo svolgimento di attività, ivi incluse quelle artistica e sportiva, ed alla detenzione di beni, in Stati diversi da quello di residenza.

Lo Studio si propone, nello svolgimento di attività di consulenza e assistenza relativa a fattispecie di carattere transnazionale, ed in particolare nell’attività di difesa avverso le contestazioni fiscali, di assicurare alla propria clientela il rispetto di tutte garanzie, procedurali e sostanziali, previste dal diritto dell’UE, dalla Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo e da ogni altra fonte internazionale rilevante, anche sollecitando la promozione, o promuovendo direttamente, i relativi procedimenti innanzi alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea e ad ogni altro organo internazionale rilevante, e fornendo assistenza nel corso degli stessi.